Dizionario della logistica

Timone variabile

Autotreno nel quale il timone (cioè l'organo meccanico che collega la motrice al rimorchio) ha una lunghezza variabile: si allunga in curva e si accorcia sulla strada dritta. In tal modo obbedisce - almeno da fermo - alla normativa (lunghezza massima 18,75 metri, raggio di sterzata 5,3 m interno e 12,0 m esterno), ma può avere una capacità di carico fino a 140 metri cubi. Adatto a merci molto voluminose.