Dizionario della logistica

QR (Quick Response)

Letteralmente: risposta veloce (al mercato). Tecnica di risposta rapida alla domanda del mercato attraverso la raccolta continua di dati dal mercato, una ripianificazione veloce e processi di produzione / distribuzione molto veloci. La tecnica del QR nasce a metà anni '80 nell'industria dell'abbigliamento USA, a seguito di un approccio molto pragmatico: se non sappiamo "creare la moda" come fanno gli stilisti italiani e francesi possiamo però osservare le tendenze (dalle sfilate) ed essere più veloci di loro nel realizzare i capi ed arrivare sul mercato. Si trattava allora di un modello teorico di competizione per "imitazione veloce", che - si stimò - poteva funzionare a patto di realizzare tutto il ciclo (disegno, produzione, distribuzione) in 1.000 ore. A metà anni '90 alcune aziende americane (GAP, The Limited, ecc.) riuscirono effettivamente a sviluppare questo modello di competizione, raggiungendo le 500 ore di ciclo. L'evoluzione successiva, nel giro di pochi anni, ha portato alcune aziende (Inditex-Zara, H&M, ecc.) a tempi di risposta al mercato di circa una settimana (170 ore). Queste aziende usano però un business model non più di imitazione dei grandi stilisti bensì di "adattamento veloce e continuo alla domanda del cliente": vengono fatte 12-20 collezioni/anno in modo da garantire pochi saldi ed attirare sempre potenziali compratori in negozio (e quindi avere un elevato venduto per metro quadro, riducendo l'incidenza degli affitti sulle spese di vendita). Ogni notte, da ogni punto di vendita, viene rilevato il venduto ed elaborato un nuovo programma di produzione; la produzione e le logistica sono così veloci che un capo venduto è di nuovo sullo scaffale del negozio in una settimana.