Dizionario della logistica

Magazzino IVA (o "in sospensione di IVA")

Magazzino di custodia nel quale è stoccata merce di importazione, che è stata nazionalizzata (pagando gli oneri doganali ed eventuali accise) ma senza pagare l'IVA all'importazione. Salvo il caso del Magazzini Generali richiede una specifica autorizzazione. Il vantaggio consiste nel fatto che la merce è in libera pratica e può essere prelevata in ogni momento senza particolari formalità, salvo una dichiarazione IVA. Infatti il gestore del magazzino si rende garante verso lo Stato che il proprietario della merce ha provveduto al pagamento dell'IVA prima del prelievo. Il vantaggio di valuta può essere importante, soprattutto se un'azienda è in debito di IVA. Ipotizziamo l'importazione di 100 Euro di merce soggetta al 5% di dazio e 20% di IVA: in condizioni normali (senza magazzino IVA) l'importatore pagherà subito allo Stato 5 Euro di dazio più 21 di IVA (nota: l'IVA viene calcolata sul prodotto sdoganato, quindi su 100 + 5 = 105), per un totale di 26. Usando la sospensione di IVA, l'importatore paga invece 5 Euro subito e gli altri 21 quando preleva la merce dal magazzino.