Dizionario della logistica

Feeder o Feeder Vessel

Nave di dimensione medio-piccola (es. 50-500 TEU) che collega un porto servito da una linea ad altri porti non serviti, svolgendo la cosiddetta attività di feederaggio, che si è sviluppata moltissimo con l'introduzione delle grandi navi portacontenitori, che toccano pochissimi porti hub, i quali sono al centro di un'intensa rete di feederaggio o transhipment, cioè lo scarico da una nave ed il ricarico su un'altra (grande o piccola), per cui i porti hub sono anche detti di transhipment o hub), che avviene in parte fra navi grandi ed in parte fra queste ed i feeder. Ad es. per il porto di Gioia Tauro la quota di contenitori scaricati che riparte via mare è oltre il 90%, la maggior parte via feeder. Tutto il Mediterraneo è coperto da un'ampia rete di feeder, che in generale appartengono a piccole compagnie di navigazione specializzate (sono un po' i "padroncini del mare". Il feederaggio può essere considerato l'equivalente sul mare e su scala più ampia dei giri di distribuzione e raccolta che si fanno dalla filiale di un corriere.